Reef Oasis Dive Club

Itinerari - Crociere Sub Mar Rosso

Scegliere un tour

Ampia selezione di percorsi nel Mar Rosso per i subacquei e snorklisti. Le rotte coprono Dahab, Sharm el-Sheikh, il Golfo di Aqaba e di Suez, la zona di Hurghada.


La crociera sub di una settimana che inizia e termina a Sharm El Sheikh concentrandosi su alcuni dei migliori relitti del mondo come il Thistlegorm, il Dunraven e i relitti di Abu Nuhas.

Buono a sapersi

La crociera sub di una settimana che inizia e termina a Sharm El Sheikh concentrandosi su alcuni dei migliori relitti del mondo come il Thistlegorm, il Dunraven e i relitti di Abu Nuhas:  Giannis D, Carnatic, Chrisoula K e Kimon M.

Devi essere un subacqueo certificato PADI Advanced Open Water o equivalente con almeno 30 immersioni registrate. Puoi partecipare alle immersioni notturne se hai l'esperienza di questo tipo di immersioni. Devi aver fatto immersioni nell'ultimo anno e averli registrato nel tuo logbook per unirti a questa crociera sub. Se necessario, Scuba Review è disponibile a bordo.

Il programma per è approssimativo. Se hai richieste speciali, dillo alla guida. I siti di immersione e le programmi possono essere modificati durante la crociera, a seconda del tempo e di altre circostanze impreviste. Tutte le immersioni e in particolare le immersioni sui relitti dipendono dal livello di preparazione dei subacquei e dalle condizioni meteorologiche. La decisione finale sul sito di immersione è presa dal capitano e dalla guida. Le itinerari della crociera sub possono essere modificate dalla decisione del governo egiziano, della guardia costiera e / o della polizia marittima.

Non possiamo garantire immersioni in siti specifici. La decisione finale spetta al capitano e alla guida. La sicurezza viene sempre prima di tutto!

Nota Maggio 2012: i siti di immersione nell'area di Gubal Island non possono essere fattoi a causa di un ordine da parte dell'esercito. Ciò riguarda i siti di immersione di Ulisse, Barge, Malak e Rosalie Moller. Non si sa per quanto tempo resterà in vigore la restrizione.

Programma

Giorno 1. Trasferimento di giorno o di sera al porto di Sharm El Sheikh New Marina (El Wataneya). L'accoglienza a bordo, sistemazione sulla nave e il briefing della barca. La ricevuta delle autorizzazioni dall'autorità portuale, la navigazione molto presto il mattino successivo.

Giorni 2 - 7. La prima immersione al sito di immersione Temple o Ras Katy. Navigazione verso Yolanda Reef che prende il nome da una nave da carico cipriota di 74 m che ha colpito la barriera il 1 aprile 1980. La nave è stata parzialmente sommersa in cima alla barriera corallina finché una tempesta non l'ha fatto cadere. La maggior parte della nave alla fine cadde sulla goccia, lasciando una grossa cicatrice nel pendio tra Shark e Yolanda Reef. Anche se rimane una certa quantità di carico per il divertimento dei sub: vasche da bagno, servizi igienici e accessori per il bagno.

Continua con il relitto storico di Dunraven. Recuperata nei primi anni '70, il relitto di oltre 125 anni è in gran parte intatto, completamente ricoperto di coralli e ricco di vita marina.

Il relitto più famoso del Mar Rosso, forse anche in tutto il mondo, è il Thistlegorm. Il relitto divenne famoso quando Jacques Cousteau lo scopre nel 1956 ma lasciò l'attuale mistero fino a quando non fu riscoperto nel 1992. Situato sul fondo del mare a 33 m, il relitto di 127 m di lunghezza e 18 m di larghezza è assolutamente impressionante.

Vicino a Sha'ab Ali, nelle prime ore del 22 febbraio 1881, il Kingston lungo 78 metri si incagliò sul bordo settentrionale del reef conosciuto come Shag Rock.

Attraversando il Golfo di Suez, arriverete ad Abu Nuhas, un paradiso per gli amanti dei relitti. Abu  Nuhas è conosciuto per l'abbondanza di relitti antichi e moderni trovati qui: Giannis D, Carnatic, Chrisoula K e Kimon M. All si trovano sul lato nord della barriera corallina, un fondo sabbioso sul fondo di una ripida barriera corallina piena di coralli da tavola. La barriera corallina è molto esposta al vento e alle onde prevalenti e porta il nome del più antico relitto che portava il rame (Nuhas in arabo). Se il tempo lo consente, puoi immergerti in Ulysse o Rosalie Moller. Solo due giorni dopo l'affondamento del Thistlegorm, Rosalie Moller era all'ancora quando fu colpita e andò giù verticalmente. La posizione fuori dall'isola di Gubal è estremamente esposta al mare, al vento e alle onde. L'immersione è profonda, il tempo di fondo è limitato e la visibilità è più bassa che altrove. Questa immersione è quindi riservata ai subacquei esperti.

Una immersione opzionale e raramente visitato, perché situato a nord di Tiran e accessibile solo con buone condizioni di mare, è il Million Hope. Questo relitto è uno dei più giovani del Mar Rosso egiziano e il secondo più grande. Solo le sue dimensioni la rendono un'immersione memorabile.

Tra le immersioni sui relitti, visiterai anche le barriere coralline uniche di Sha'ab Mahmoud e il Parco Nazionale di Ras Mohammed.

Giorni 7 - 8. A seconda dell'orario del volo di partenza, sara possibile fare un'altra immersione o semplicemente lo snorkeling. Rientro al porto di New Marina (El Wataneya), sbarco. Trasferimento all'aeroporto o all'hotel.

Thistlegorm

Relitti e barriere coralline di Sinai

Costruita nel 1940, la nave da trasporto inglese Thistlegorm (131 m di lunghezza e 17.5 m di larghezza) viene affondata da una squadriglia di bombardieri tedesci la notte tra il 5 ed il 6 ottobre del 1941. Il suo carico era materiale destinato alle truppe inglesi stanziate nell'Africa settentrionale: munizioni, bombe a mano, mine anticarro, fucili Lee Enfield MK III, motociclette BSA, automobili Morris, camion Bedford, due carri armati leggeri Bren Carrier MK II, due vagoni ferroviari, due carri cisterna, due locomotive, pezzi di ricambio, medicinali, pneumatici, stivali di gomma... Scoperto dal comandante Jacques Cousteau nel 1956, il Thistlegorm ed il suo carico sono perfettamente conservati. Appoggiato in assetto di navigazione sul fondale sabbioso, ad una massima profondita' di 33 metri, il relitto e' sul versante esterno del reef Sha'ab Ali, a circa 4 ore di navigazione dal porto di Sharm El Sheikh. L'esplorazione viene normalmente effettuata in due fasi, una visita esterna ed una interna nelle stive. Considerato il piu' bello ed interessante del Mar Rosso, il relitto del Thistlegorm e' come un museo sommerso che risulta essere una delle mete preferite dai subacquei di tutto il mondo.

Shark & Yolanda Reefs

Relitti e barriere coralline di Sinai

Shark and Yolanda Reef sono situati all’estremo lembo meridionale del Sinai, questo punto di immersione è l'incontro tra i due golfi che delimitano questa penisola: Suez ed Aqaba. A causa di ciò le correnti favoriscono la crescita di coralli, l'abbondanza di cibo e quindi la presenza di grossi gruppi di pesce di vario tipo, tra cui barracuda, dentici, ricciole, unicorni, platax. Ovviamente non può mancare l'incontro eccitante con il sogno di tutti i subacquei, lo squalo. Napoleoni, razze maculate, aquile di mare e tartarughe sono gli animali che comunemente si possono vedere. Un piccolo pianoro sabbioso divide questi due reef, che normalmente sono visitabili in una sola immersione. Shark reef è quello più orientale dei due. Con una parete verticale che arriva a 800 metri di profondità è completamente ricoperto di alcionari blu e piccole gorgonie ed è il punto di inizio dell’immersione, affrontata in drift. Proseguendo verso ovest, inizierà il piccolo pianoro (circa 30 metri) dove troveremo un giardino di coralli che ci indicherà l'inizio di Yolanda reef, completamente differente dal precedente.

Shag Rock (Kingston Wreck)

Relitti e barriere coralline di Sinai

Essendo molto vicino al relitto di Thistlegorm, questa grande barriera corallina è spesso trascurata. Offre un'eccellente immersione su reef intatto. Molto spesso ci immergiamo in un punto riparato del sud - è un posto che offre la possibilità di fare un drift lungo il lato ovest o est. Se le condizioni meteorologiche lo consentono, possiamo immergerci sul lato nord, dove si trova il relitto di Kingston. È appena sotto la superficie (la profondità massima è di 12 m). Ci sono molte pesci e spesso si possono trovare squali grigi.
Kingston è un mercantile britannico costruito nel 1871 a Sunderland dalla compagnia di costruzioni navali Oswald. La nave con un carico di carbone si dirigeva verso Aden, nello Yemen meridionale, e si arenò il 22 febbraio 1881. Lunghezza - 78 m, larghezza - 10 m, peso - 1449 tonnellate. Il relitto è facilmente accessibile e offre straordinarie opportunità per i fotografi. Ci sono molti coralli molli e duri, una fauna variegata. È necessario ricordare che l'immersione è possibile solo in condizioni appropriate, sono possibili correnti molto forti.

Abu Nuhas

Relitti e barriere coralline di Sinai

Circa 2,5 ore di navigazione da Hurghada si trova Abu Nuhas Reef - "Il padre della sfortuna", così chiamato a causa del numero di navi che hanno colpito questa barriera nel corso degli anni. La barriera corallina si trova a nord dell'isola Shaidwan, vicino al canale principale di Suez, e generalmente parzialmente sommersa, rendendola non sicura per la navigazione.
Tra le molte navi che hanno toccato il lato nord della barriera corallina, 4 relitti sono accessibili ai subacquei ricreativi. Dal nord sono: Kimon M, Chrisoula K, Carnatic, Giannis D.
Oltre ai relitti, è anche possibile immergersi dall'altra parte della barriera corallina in un sito noto come Paradiso, che ha un altopiano con un enorme giardino di coralli e un muro scendendo nelle acque più profonde.

Relitto Giannis D

Relitti e barriere coralline di Sinai

La "nave di legno" che trasportava un carico di legname diretto in Arabia Saudita. Incagliato sulla scogliera, la nave ha rotto la schiena durante una tempesta e affondò in due pezzi. La sezione di poppa ha due alberi gemelli che raggiungono fino a 5 metri dalla superficie con la poppa a 24 metri. La sala macchine può essere visitata da subacquei adeguatamente qualificati.

Relitto Carnatic

Relitti e barriere coralline di Sinai

La "barca del vino" che ha colpito la barriera corallina e affondò nel 1869 durante la navegazione da Suez in India con un carico di vino porto e lingotti d'oro e d'argento. Il relitto è suddiviso in 2 pezzi e si trova sul lato al reef, la profondità è di 12 a 24 metri. Il relitto è noto per la sua enorme elica di bronzo e per i bellissimi coralli che lo coprono dopo oltre 140 anni sul fondo del mare.

Relitto Chrisoula K (Marcus)

Relitti e barriere coralline di Sinai

Il "Relitto di piastrelle" indicato in alcune guide come "Marcus", e' un'altra nave che trasporta piastrelle, che ora stanno più lontano dal reef in 65 metri. La prua della Chrisoula K è a 5 metri, la poppa stagliata è in circa 26 metri. Questo è un relitto molto facile per i subacquei principianti perché la zona a prua è poco profonda e la profondità aumenta dolcemente fino a poppa. Il carico delle piastrelle del pavimento può essere visto chiaramente nelle stive aperte.

Relitto Kimon M

Relitti e barriere coralline di Sinai

Conosciuto come il "Relitto di lenticchie", il relitto ora giace contro la barriera corallina con gli archi che puntano verso la scogliera. Il relitto inizia a circa 10 metri con una profondità massima di circa 25 metri a poppa.